Home La professione > Lavoro > Bandi di concorso pubblico e selezioni

Vademecum

Sempre più spesso capita di dover agire con azioni di informazione e di richiamo agli Enti Pubblici e privati in materia di requisiti richiesti per l'esercizio della professione di assistente sociale.

E' utile pertanto fare chiarezza su questo punto ed offrire a tutti una linea di definizione della professione, dei requisiti che devono essere previsti nei bandi. quanto segue intende dunque essere uno strumento per tutti gli Enti , da utilizzare nella realizzazione dei Bandi e delle ricerche di personale.

Allo stesso modo ciascun iscritto può verificare la corretteza dei Bandi di selezione o di eventuali situazioni in cui la professionalità richiesta non corrisponde al profilo di assistente sociale.

Gli unici titoli che consentono di ricoprire il ruolo di assistente sociale sono:

  • Diploma Universitario di Assistente Sociale
  • Diploma Universitario (D.U.) in servizio sociale (legge 341/1990);
  • Diploma di Assistente Sociale con efficacia giuridica ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. n. 14/1987;
  • Diploma di Assistente Sociale rilasciato dalle scuole dirette ai fini speciali universitarie (art. 19 D.P.R. n. 162/1982);  
  • Laurea triennale (L.) ex D.M. 509/99 appartenente alla classe 6 “Scienze del Servizio Sociale”;
  • Laurea triennale ex D.M. 270/04 appartenente alla classe L. 39 “Servizio Sociale”.
  Per tutti i titoli iscrizione all'Albo professionale istituito con legge n. 84 del 23.03.94, D.M. 11/10/94 n. 615.

Costituisce abusivo esercizio della professione di assistente sociale sia lo svolgimento di attività riservate per legge sia lo svolgimento di attività comunque tipiche. A tal fine basti ricordare il nuovo indirizzo della giurisprudenza della Cassazione penale che riconosce l'esercizio abusivo della professione non solo nel caso di svolgimento senza titolo di attività riservate espressamente dalla legge, ma anche nel caso di svolgimento di attività tipiche di una professione ordinistica (ex multis, Cass. pen., sez. VI, 11 marzo 2011, n. 10110).