Home La professione > Formazione di base

Formazione di base - Triennale e Magistrale

Per esercitare la professione di assistente sociale occorre essere in possesso della laurea nella Classe 39 “Servizio sociale” ed aver superato l’esame di stato di abilitazione professionale per l’iscrizione all’Albo professionale – sezione B “Assistente sociale”, secondo quanto previsto dal D.P.R. del 5 giugno 2001, n. 328 capo IV. A seguito del conseguimento della laurea triennale è possibile accedere a corsi di perfezionamento, master di primo livello e altri corsi di specializzazione.

Per ottenere il titolo professionale di assistente sociale specialista è richiesto il possesso della laurea magistrale nella Classe 87 “Servizio sociale e politiche sociali” ed aver superato l’esame di stato di abilitazione professionale per l’iscrizione all’Albo professionale – sezione A “Assistente sociale specialista”, secondo quanto previsto dal D.P.R. del 5 giugno 2001, n. 328 capo IV.  Il conseguimento della laurea magistrale permette di accedere, oltre ai corsi sopra citati, a master di secondo livello e ai concorsi per i dottorati di ricerca.

Non esiste un Mansionario per gli Assistenti Sociali ma si può fare riferimento al D.P.R. 328/01 art. 21 (attività professionali) dove si definiscono i compiti per gli iscritti alla sez. A e alla sez. B.

Ai sensi del secondo comma dell’art. 21 del D.P.R. 328/2001 formano oggetto dell’attività professionale degli iscritti alla sez B:

  1. attività, con autonomia tecnico-professionale e di giudizio, in tutte le fasi dell’intervento sociale per la prevenzione, il sostegno e il recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazioni di bisogno e di disagio, anche promuovendo e gestendo la collaborazione con organizzazioni di volontariato e del terzo settore;
  2. compiti di gestione, di collaborazione all’organizzazione e alla programmazione, coordinamento e direzione di interventi specifici nel campo delle politiche e dei servizi sociali;
  3. attività di informazione e comunicazione nei servizi sociali e sui diritti degli utenti;
  4. attività didattico formativa connessa al servizio sociale e supervisione del tirocinio di studenti dei corsi di laurea della classe 6 Scienze del servizio sociale;
  5. attività di raccolta ed elaborazione di dati sociali e psicosociali ai fini di ricerca.

 Ai sensi dell’art. 21 del D.P.R. 328/01 formano oggetto dell’attività professionale degli iscritti alla sez. A:

  1. elaborazione e direzione di programmi nel campo delle politiche e dei servizi sociali;
  2. pianificazione, organizzazione e gestione manageriale nel campo delle politiche e dei servizi sociali;
  3. direzione di servizi che gestiscono interventi complessi nel campo delle politiche e dei servizi sociali;
  4. analisi e valutazione della qualità degli interventi nei servizi e nelle politiche del servizio sociale;
  5. supervisione dell’attività di tirocinio degli studenti dei Corsi di Laurea Specialistica della classe 57/S (oggi LM87) Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali:
  6. ricerca sociale e di servizio sociale;
  7. attività didattico-formativa connessa alla programmazione e gestione delle politiche del servizio sociale.