Home Attivitą del Consiglio > Gruppo di lavoro Cure Palliative

La rete delle Cure palliative

Le cure palliative, ovvero quelle cure che si occupano in maniera attiva e totale dei pazienti colpiti da una malattia che non risponde più a trattamenti specifici e la cui diretta conseguenza è la morte, si pongono l’obiettivo di affermare il valore della vita, di provvedere al sollievo dal dolore, considerando anche gli aspetti psicologici e culturali del soggetto e offrendo un sistema di supporto che dia senso e dignità alla vita del malato fino alla fine. Nel 2009 grazie all’azione della Collega Assistente sociale Anna Maria Russo nasce la “Rete nazionale degli Assistenti sociali delle cure palliative” con l’intento di promuovere e realizzare strategie orientate all’integrazione socio sanitaria a favore del paziente morente e del suo contesto familiare. La rete si attiva, con l’adesione spontanea di tanti professionisti assistenti sociali che trovano la legittimazione della loro azione nella Legge 38 del 15 Marzo 2010 con la quale al malato viene per la prima volta riconosciuto il diritto d’accesso alle terapie del dolore ed alle cure palliative. Nell’ambito dell’esercizio di questo diritto viene inoltre riconosciuto il ruolo dell’assistente sociale nell’ambito delle cure palliative. In Sardegna il gruppo si attiva informalmente sin da subito, in quanto tutti gli assistenti sociali coinvolti nei servizi di cure palliative iniziano ad essere coinvolti in percorsi di progettazione e di formazione specifica sul tema. Nel 2012 si costituisce presso l’Ordine Regionale degli assistenti sociali della Sardegna il gruppo di lavoro “Cure Palliative”. Il gruppo di lavoro è attivo e partecipa costantemente ai lavori della Rete Nazionale per le Cure palliative ed inoltre ha nel tempo sviluppato importanti sinergie con gli altri gruppi che aderiscono alla rete nazionale e con il Sicp (Società italiana cure palliative - nata a Milano nel 1986). La Sicp è l’unica società scientifica autorizzata a diffondere i principi delle Cure palliative.   La Sicp ha lo scopo principale promuovere un approccio clinico e di cure globali finalizzate alla tutela della dignità nella fase avanzata della malattia e della loro vita, tutelando e supportando contestualmente anche i familiari del malato. Vi aderiscono diverse professioni e si articola in Consigli Direttivi Regionali. Per il 2017/2019 uno dei componenti del gruppo Cure Palliative del nostro Croas, svolge la funzione di segretario del direttivo regionale della SICP.

Nei primi anni di avvio del lavoro delle cure palliative è stata importante la definizione del Cd Core Curriculum dell’assistente sociale, ossia la definizione dell’insieme minimo di competenze, conoscenze, abilità che ogni professionista deve possedere per poter operare nelle Cure palliative.  Al gruppo della Sardegna dobbiamo riconoscere il merito, dal 2012 ad oggi di aver realizzato per la prima volta attività di informazione e formazione agli iscritti sull’azione professionale dell’assistente sociale nell’ambito delle cure palliative, tra cui il Convegno “Il servizio sociale nelle cure palliative – Nuove competenze e buone prassi” tenutosi a Cagliari nel 2014 ed il successivo percorso del 2017 “Cure Palliative in Sardegna – Qualità della vita e sinergia degli interventi” che ha previsto 4 repliche nelle città di Nuoro, Sassari, Cagliari, Oristano.

Oltre alle attività di informazione e formazione, il gruppo, nella sua declinazione regionale della Rete Nazionale contribuisce alla ricerca, costruzione, diffusione di buone prassi nazionali e locali, quali ad esempio l’interlocuzione con i Tribunali civili per la nomina tempestiva degli Amministratori di Sostegno per i pazienti morenti.

Un altro elemento importante dell’azione del gruppo è la ricerca e costruzione di linee guida, strumenti operativi e documentali dell’assistente sociale delle Cure Palliative, che possano essere validate e riconosciute dalla Comunità professionale nazionale ed internazionale.

Per il 2018 gli obiettivi d’azione del gruppo sono contribuire la ricerca sulle buone prassi di Servizio sociale in cure palliative ed arrivare dunque ad una condivisione unitaria delle modalità operative e puntuali su argomenti, tematiche e elementi metodologici specifici. I temi riconosciuti come più significativi sono sicuramente quelli dell’accompagnamento nel Lutto ed elaborazione dello stesso; L’adeguamento delle reti dei servizi socio sanitari al diritto delle cure palliative; Il rientro della salma in Patria; Funerali di povertà; Amministrazioni di sostegno. Tematiche, queste che non riguardano dunque solo chi opera in Sanità, ma tutti i professionisti assistenti sociali.

Il gruppo è composto da 5 persone, che si riuniscono in media una volta al mese presso la sede dell’Ordine regionale. Il gruppo spontaneo ed a libera adesione non percepisce alcun compenso o rimborso per l’attività che svolge, ma ottiene, annualmente il riconoscimento dei crediti FC ai sensi dell’art 12 del Regolamento per la FC.

In quanto spontaneo ed a libera adesione sono ben accetti nuovi membri che intendano impegnarsi nel medio e lungo periodo per sostenere le attività in corso.

Chiunque fosse interessato a partecipare non deve fare altro che inviare una mail al nostro ordine, lasciando i propri recapiti, oppure contattare direttamente il referente Regionale per il Gruppo (Ass. sociale Dr Giulio Concu) alla mail giulio.concu@atssardegna.it oppure al numero 3473642907 (solo contatto whatsapp).